Menopausa e premenopausa

Cos’è la menopausa e come possiamo affrontarla serenamente?

Ce lo spiega in un’intervista la dott.ssa Antonella Agnello, responsabile del Percorso Donna di Data Medica Synlab.

Vuoi chiedere un parere a un medico del Percorso Donna? Compila il form di richiesta informazioni.

A quale Percorso è interessato/a?

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali confermando di aver letto l'informativa sulla privacy e l'informativa sul trattamento dei dati.

Cos’è la menopausa?

La menopausa non è una malattia, ma un momento della vita a cui la donna arriva gradualmente; caratterizzato da cambiamenti che possiamo aiutarci ad accettare. Le ovaie via via diminuiscono la loro produzione di estrogeni e progesterone fino a cessare completamente. A questo punto si verifica il cambiamento spesso più evidente: prima l’irregolarità e poi la scomparsa della mestruazione.

Le manifestazioni del climaterio tuttavia sono molto variabili da donna a donna. Talvolta, soprattutto quando le mestruazioni cessano, si avvertono le cosiddette vampate di calore, che possono essere accompagnate da sudorazione abbondante e improvvisa. Molte donne lamentano palpitazioni, dolori articolari, secchezza vaginale, incapacità a concentrarsi o a ricordare, ansia.

Come affrontare serenamente la menopausa?

Tutti questi cambiamenti possono talvolta spaventare. Per questo motivo per affrontare al meglio la menopausa è fondamentale innanzitutto conoscerla.

Il servizio Percorso Donna propone dei colloqui di approfondimento sul tema, che permettono:

  • di scoprire che tante altre donne hanno gli stessi sintomi e stanno vivendo lo stesso momento
  • di affrontare più serenamente i cambiamenti in atto nell’organismo e gli aspetti psicosessuali che vi sono connessi
  • di correggere gli stili di vita in modo adeguato per questa fase della vita (abitudini alimentari, attività fisica…)

Prevenzione precoce

Un altro aspetto importante da tenere in considerazione è quello della prevenzione precoce delle conseguenze possibili della menopausa, tra cui ad esempio l’osteoporosi e la secchezza vaginale, con conseguente ricaduta sulla vita di coppia.

A questo fine può essere utile fare il punto della situazione con il proprio medico e con il proprio ginecologo attraverso lo screening per la premenopausa e per la menopausa, cioè una serie di esami del sangue, la mammografia, la densitometria ossea, gli esami citologici ginecologici e valutare con lui se è opportuno iniziare una terapia.

 

Quale terapia per la menopausa può aiutare?

Per affrontare nel modo migliore possibile questa delicata fase della vita, la donna potrà valutare col proprio medico l’opportunità di iniziare una terapia per la menopausa. Si può ricorrere alla terapia sostitutiva, cioè alla somministrazione di un farmaco che compensa la funzione che le ovaie non sono più in grado di svolgere, la produzione di estrogeni e progesterone.
Queste terapie hanno il vantaggio di alleviare i disturbi causati dalla carenza di estrogeni e permettono di prevenire le conseguenze dell’osteoporosi, come le fratture spontanee.

In alternativa alla terapia ormonale sostitutiva, la donna può scegliere di utilizzare i fitoestrogeni, integratori alimentari che hanno un’attività simile agli estrogeni di sintesi senza particolari effetti collaterali, ma ovviamente più blandi.