Progetto psiche e sport: l’attività fisica aiuta il tuo umore

8 maggio 2018

Ufficio comunicazione Data Medica Synlab

Dott.ssa Vettorello, è vero che l’attività fisica può aiutare il benessere psicologico?

Diversi studi hanno dimostrato come il mantenimento di uno standard fisico attuato attraverso un’attività sportiva aerobica regolare, possa aiutare nel tempo a migliorare lo stato psicologico dell’individuo. Questa possibilità è molto utile in caso di disturbi di ansia, depressione e tono dell’umore, poiché può aiutare a stabilizzarli.
Molte ricerche riportano infatti come l’attività di jogging attivi la produzione di endorfine, tanto da poter affermare che circa il 30% di problematiche legate ai disturbi dell’affettività si possono risolvere positivamente. L’attività sportiva inoltre risulta sostanziale per l’attivazione del metabolismo, complesso di reazioni bio-chimiche di sintesi e di degradazione che determinano l’accrescimento, rinnovamento e mantenimento dell’organismo.
Il tono dell’umore e i disturbi d’ansia risentono quindi positivamente dell’attività aerobica, tanto da essere considerata alla stregua di un “farmaco antidepressivo”.

Secondo lei quando è il caso di rivolgersi a uno psicoterapeuta?

Può capitare a chiunque di sentirsi triste, stanco, irritabile o di provare ansia o agitazione in relazione a particolari avvenimenti ed eventi della vita. A volte però capita di entrare in un circolo vizioso di pensieri negativi che perdurano nel tempo e da cui diventa sempre più faticoso uscire.
Quando disturbi dell’umore e d’ansia si protraggono nel tempo, impedendo di affrontare serenamente la quotidianità, l’intervento di uno psicoterapeuta può rivelarsi fondamentale per trattare i disturbi nel modo corretto e accompagnare la persona nel percorso di guarigione.

Cos’è il progetto Psiche e sport?

Il progetto “Psiche e sport” del Poliambulatorio Euganea Medica, che coordino in collaborazione con altri specialisti della struttura, si propone di valutare l’importanza dell’attività sportiva aerobica su ansia, depressione e disturbi dell’umore, in relazione anche ad altri fattori quali una corretta nutrizione e un’eventuale terapia farmacologica specifica. La peculiarità del progetto, che prevede regolari sessioni di attività fisica per il paziente, sta nella presenza attiva dello psicoterapeuta durante le sessioni di allenamento, in modo da poterlo supportare e motivare. Il percorso ha come obiettivo il raggiungimento di uno stile e una qualità di vita finalizzate al benessere, attraverso strumenti e indicazioni acquisite grazie alla psicoterapia. Il progetto ha durata di sei mesi e inizia con un colloquio psicoterapico.

Intervista alla dott.ssa Cinzia Vettorello, psicologa e psicoterapeuta, specialista in psicoterapia sistemica relazionale e in criminologia clinica.
Collabora con il Poliambulatorio Euganea Medica Synlab