La Carta dei Servizi

“L’adozione di una Carta Servizi è volta alla tutela dei diritti del cittadino e gli conferisce il controllo sulla qualità dei servizi erogati.”

In ottemperanza al DL n°163 del 1995 il Gruppo Data Medica ha elaborato la propria carta dei servizi interaziendale, uno strumento di dialogo per parlare all’utente, al medico e a tutti coloro che hanno interesse nei servizi sanitari offerti.

Parliamo con te…

Il Gruppo Data Medica si impegna a garantire la diffusione e l’accessibilità della carta, affinché diventi un semplice ed efficace strumento informativo, e una porta di ingresso ai servizi sanitari.
Riuscire a dirti in modo chiaro che cosa possiamo fare per te e come, è lo scopo principale di questa carta.

…e tu parli con noi

Con la sua informazione trasparente la carta è anche un invito a partecipare al miglioramento dei servizi. Il Gruppo Data Medica si dedica costantemente al miglioramento attraverso i questionari, i sondaggi e il dialogo con il personale presente nelle strutture, sempre a disposizione per rispondere a ogni domanda e a raccogliere suggerimenti.

La Carta dei Servizi è una guida per illustrare:
– le strutture del Gruppo Data Medica;
– i servizi sanitari offerti;
– le modalità di accesso e di fruizione delle prestazioni;
– le misure adottate a garanzia della qualità e della sicurezza e gli strumenti messi a disposizione per la valutazione dei servizi.

Carta Europea dei diritti del malato

Il Gruppo Data Medica ha l’obiettivo di fornire un’informazione sempre più accurata, che risponda alle reali esigenze dei cittadini e che rispetti i loro diritti di salute.
Per questo motivo i principi fondamentali a cui la nostra Carta dei Servizi si ispira sono quelli della Carta Europea dei diritti del malato, risultato di un lavoro congiunto tra il Tribunale per i Diritti del Malato e 15 organizzazioni civiche partner della rete europea di Cittadinanzattiva e Active citizenship network.
Cittadinanzattiva e il Tribunale per i diritti del malato rappresentano una delle organizzazioni principali a tutela del diritto alla salute di tutti i cittadini e fanno parte di una rete di organizzazioni europee.

La Carta Europea dei diritti del malato è il “proclama 14 diritti dei pazienti, che, nel loro insieme, mirano a garantire un alto livello di protezione della salute umana’ (articolo 35 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea) assicurando l’elevata qualità dei servizi erogati dai diversi sistemi sanitari nazionali in Europa.”

“Cittadinanzattiva Veneto e il Tribunale per i diritti del malato condividono questa Carta dei Servizi, ispirata alla Carta europea dei diritti del malato”.
Flavio Magarini
Segretario Regionale Cittadinanzattiva Veneto e Tribunale per i diritti del malato

  1. Diritto a misure preventive Ogni individuo ha diritto a servizi appropriati per prevenire la malattia.
  2. Diritto all’accesso
    Ogni individuo ha il diritto di accedere ai servizi sanitari che il suo stato di salute richiede. I servizi sanitari devono garantire eguale accesso a ognuno, senza discriminazioni sulla base delle risorse finanziarie, del luogo di residenza, del tipo di malattia o del momento di accesso al servizio.
  3. Diritto all’informazione
    Ogni individuo ha il diritto di accedere a tutte le informazioni che riguardano il suo stato di salute, i servizi sanitari e il modo in cui utilizzarli, nonché a tutte quelle informazioni che la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica rendono disponibili.
  4. Diritto al consenso
    Ogni individuo ha il diritto di accedere a tutte le informazioni che possono metterlo in grado di partecipare attivamente alle decisioni che riguardano la sua salute. Queste informazioni sono un prerequisito per ogni procedura e trattamento, ivi compresa la partecipazione alle sperimentazioni.
  5. Diritto alla libera scelta
    Ogni individuo ha il diritto di scegliere liberamente tra differenti procedure ed erogatori di trattamenti sanitari sulla base di informazioni adeguate.
  6. Diritto alla privacy e alla confidenzialità
    Ogni individuo ha il diritto alla confidenzialità delle informazioni di carattere personale, incluse quelle che riguardano il suo stato di salute e le possibili procedure diagnostiche o terapeutiche, così come ha diritto alla protezione della sua privacy durante l’attuazione di esami diagnostici, visite specialistiche e trattamenti medicochirurgici in generale.
  7. Diritto al rispetto del tempo dei pazienti
    Ogni individuo ha diritto a ricevere i necessari trattamenti sanitari in tempi brevi e predeterminati. Questo diritto si applica a ogni fase del trattamento.
  8. Diritto al rispetto di standard di qualità
    Ogni individuo ha il diritto di accedere a servizi sanitari di alta qualità, sulla base della definizione e del rispetto di standard ben precisi.
  9. Diritto alla sicurezza
    Ogni individuo ha il diritto di non subire danni derivanti dal cattivo funzionamento dei servizi sanitari o da errori medici e ha il diritto di accedere a servizi e trattamenti sanitari che garantiscano elevati standard di sicurezza.
  10. Diritto all’innovazione
    Ogni individuo ha il diritto di accedere a procedure innovative, incluse quelle diagnostiche, in linea con gli standard internazionali e indipendentemente da considerazioni economiche o finanziarie.
  11. Diritto a evitare le sofferenze e il dolore non necessari
    Ogni individuo ha il diritto di evitare quanta più sofferenza possibile, in ogni fase della sua malattia.
  12. Diritto a un trattamento personalizzato
    Ogni individuo ha il diritto a programmi diagnostici o terapeutici il più possibile adatti alle sue esigenze personali.
  13. Diritto al reclamo
    Ogni individuo ha il diritto di reclamare ogni qualvolta abbia subito un danno e di ricevere una risposta.
  14. Diritto al risarcimento
    Ogni individuo ha il diritto di ricevere un risarcimento adeguato, in tempi ragionevolmente brevi, ogni qualvolta abbia subito un danno fisico, morale o psicologico causato dai servizi sanitari.