Prestazioni CONVENZIONATE

Impegnativa prestazioni convenzionate

Per usufruire di una prestazione sanitaria in regime di CONVENZIONE con il Servizio Sanitario Nazionale è necessario essere in possesso dell’impegnativa (ricetta) del medico del SSN.

Per le prestazioni convenzionate riabilitative è necessaria la prescrizione medica per la prenotazione di una visita specialistica del fisiatra, il quale rilascia l’impegnativa per le terapie necessarie, che devono essere eseguite presso la stessa struttura in cui è stata effettuata la visita.

Dal 1 aprile 2015 è entrata in vigore la ricetta elettronica dematerializzata che gradualmente andrà a sostituire l’impegnativa “rossa”.

Quali informazioni sono riportate nell’impegnativa?

Nell’impegnativa sono presenti: nome, cognome, codice fiscale dell’assistito; l’indicazione di eventuali esenzioni; l’indicazione terapeutica; la classe di priorità della prestazione; la prestazione richiesta e il motivo della stessa (quesito diagnostico); la data di emissione, il nome e il codice fiscale del medico che prescrive la ricetta. Nelle nuove ricette è presente anche il cod. NRE identificativo della ricetta dematerializzata.

Cosa indicano le classi di priorità?

La legge regionale (DGR n. 600 del 13/03/2007) prevede che il medico indichi sulla ricetta la classe di priorità della prestazione richiesta, ovvero il tempo massimo entro il quale la prestazione deve essere effettuata.
Le classi di priorità possibili sono:

  • U – Urgente: eseguibile solo al pronto soccorso.
  • B – Breve: da eseguire entro 10 giorni.
  • D – Differita: visite da eseguire entro 30 giorni
  • P – Programmabile: entro 90 giorni.

Agli assistiti di ULSS diverse dalla 16 devono essere prenotate solo prestazioni in classe P.